Apple Studios Suffers Box Office Setback with “Argylle”

Gli Apple Studios, il rinomato giocatore nell’industria cinematografica originale, hanno incontrato il loro primo grande contraccolpo al botteghino con l’uscita di “Argylle”. Nonostante il suo impressionante cast e un budget di 200 milioni di dollari, il thriller spionistico non è riuscito a suscitare un interesse significativo tra gli spettatori, incassando solo 18 milioni di dollari.

Diretto da Matthew Vaughn, “Argylle” vede protagonista Bryce Dallas Howard, Sam Rockwell e Henry Cavill in un coinvolgente thriller contorto che non è riuscito a coinvolgere né critici né pubblico. Il film ha ricevuto un punteggio di 35% “fresco” su Rotten Tomatoes e un C+ mediocre su CinemaScore.

Sebbene gli Apple Studios abbiano ottenuto successo con uscite precedenti come “Killers of the Flower Moon” di Martin Scorsese e “Napoleon” di Ridley Scott, entrambi i film hanno faticato a ottenere un profitto nonostante la ricezione favorevole. “Killers of the Flower Moon” ha incassato 156 milioni di dollari in tutto il mondo e ha ottenuto 10 nomination agli Academy Awards, mentre “Napoleon” ha guadagnato 219 milioni di dollari in tutto il mondo. Questi progetti hanno solidificato la reputazione di Apple come piattaforma per registi stimati e cinematografia di prestigio.

Tuttavia, “Argylle” non raggiunge questi successi, evidenziando le sfide nell’istituire una nuova serie. Nonostante la generazione di un considerevole buzz per i suoi motivi a rombi e le speculazioni sulla partecipazione di Taylor Swift, il film non aveva alcuna affiliazione con la pop-star.

La deludente performance di “Argylle” solleva interrogativi sulla strategia di Apple nell’industria cinematografica. Pur avendo collaborato con studi tradizionali per uscite precedenti, resta da vedere se Apple possa creare indipendentemente una serie di film di grande budget di successo.

Anche se “Argylle” potrebbe non aver soddisfatto le aspettative del pubblico e della critica, c’erano alternative disponibili al botteghino. La serie drammatica cristiana “The Chosen” si è classificata al secondo posto, incassando 6 milioni di dollari. Le vendite dei biglietti rimanenti erano principalmente dominati da titoli già in programmazione e contendenti ai premi come “Wonka” della Warner Bros., “Mean Girls” della Paramount e “The Beekeeper” di Amazon MGM.

Nonostante questo contrattempo, gli Apple Studios hanno senza dubbio compiuto significativi progressi nell’industria cinematografica e probabilmente trarranno insegnamento dall’insuccesso di “Argylle”. L’impegno dell’azienda nella produzione di contenuti di qualità e la collaborazione con talenti di alto livello suggeriscono che i successi futuri potrebbero essere dietro l’angolo.